Select Your Style

Choose your layout

Color scheme

Oxysil, un aiuto per l’attività sportiva agonistica

L’alimentazione è uno dei capisaldi fondamentali per chi pratica attività sportiva, specialmente a livello agonistico. Quando lo sport viene praticato a certi livelli, il corpo diventa una vera e propria macchina da combattimento e, in quanto tale, deve funzionare al meglio per poter dare il massimo.

Oxysil è un integratore alimentare che permette di migliorare le presentazioni sportive durante l’attività agonistica. La sua formulazione è a base di silicio, un minerale che in scarse quantità assumiamo con la nostra alimentazione, e di ossigeno, una sostanza gassosa in cui viviamo immersi ma che può essere introdotto nell’organismo anche per via digestiva, apportando diversi benefici in riferimento alle prestazioni sportive.

 

Il silicio e l’attività agonistica

Il silicio è un minerale abbondantemente presente all’interno del terreno, nelle rocce, e molto utile al nostro organismo per la sintesi di diverse strutture, tra cui le ossa e la cartilagine.

Ne assumiamo un piccolo quantitativo, sufficiente per le esigenze dell’organismo, dagli alimenti vegetali (che a loro volta lo assorbono dal terreno). Assumere un quantitativo maggiore metterebbe al riparo l’organismo dai danni dell’usura a carico di ossa e articolazioni, cui incorre inevitabilmente lo sportivo. Quindi le persone che particano sport agonistico necessitano di maggiori quantità di silicio rispetto al resto della popolazione.

In generale, la mancanza di silicio porta alle seguenti conseguenze:

  • demineralizzazione ossea. Le ossa sono composte per lo più da calcio, ma anche da una serie di minerali che consentono di tenere unita la struttura generale dell’osso. Se questi minerali vengono a mancare, la tenuta dell’osso diminuisce, e ciò predispone il soggetto alle fratture e alle microfratture, che possono influenzare in negativo l’attività sportiva;
  • minore tenuta delle cartilagini. La struttura della cartilagine e dell’osso non sono molto diverse, fatta salva la mancanza dei vasi sanguigni nella cartilagine. Il silicio gioca un ruolo importante anche nella tenuta della cartilagine. La mancanza di questo minerale porta a una maggior usura di queste strutture, che a lungo andare può causare artrite, ossia un’infiammazione a carico delle articolazioni.

Ma il silicio non ha solamente effetti protettivi sull’apparato scheletrico, apporta anche dei benefici sull’apparato muscolare e cardiovascolare. In particolare, a livello muscolare, stimolerebbe la riproduzione dei mitocondri, gli organuli cellulari che, a partire dagli alimenti energetici (grassi, carboidrati), producono energia. Sull’apparato cardiovascolare, invece, sembra che il silicio porra avere un effetto protettivo, che evita le principali patologie del sistema cardiocircolatorio posto costantemente sotto stress negli sportivi.

 

L’ossigeno nell’attività agonistica

I benefici di OxySil sull’attività muscolare al fine di migliorare l’attività agonistica in generale, tuttavia, si presentano maggiormente grazie all’altro componente dell’integratore, l’ossigeno.

Il nostro organismo introduce l’ossigeno attraverso la respirazione, ma il quantitativo che arriva ai muscoli  è fortemente limitato dal suo “mezzo di trasporto”, i globuli rossi. È vero che l’attività sportiva, da sola,  aumenta il numero e la capacità di trasporto dell’ossigeno da parte dei globuli rossi (è il motivo per cui gli atleti riescono a raggiungere prestazioni migliori delle persone comuni), ma il livello raggiunge sempre un limite massimo che non si può superare (se non con metodi illegali come il doping con eritropoietina, che ne aumenta la produzione).

Oxysil introduce l’ossigeno attraverso l’apparato digerente. Le quantità di ossigeno sono minori rispetto a quelle provenienti dalla respirazione ma, venendo assorbite dall’intestino, entrano nel circolo sanguigno come molecole a sé stanti (non legate ai globuli rossi) e continuano ad girare nel corpo fin quando non si separano dal silicio. A questo punto, il silicio viene sfruttato per le necessità che abbiamo visto prima, mentre l’ossigeno viene assorbito dai muscoli, che saranno in grado di sfruttarlo per produrre un quantitativo maggiore di energia.

La produzione di energia dal muscolo non è solo correlata alla quantità di molecola energetica in entrata, ma anche alla quantità di ossigeno, fondamentale per produrre l’energia chimica nella cellula muscolare, sotto forma di ATP.

Immettere l’ossigeno nel corpo sfruttando la via digerente piuttosto che la via respiratoria consente di ottenere prestazioni agonistiche migliori, che vanno ad aggiungersi ai benefici nel lungo periodo che si ottengono grazie alla presenza nell’integratore del silicio e che consentono, nel complesso, di migliorare le capacità del nostro organismo sia nel breve termine che nel lungo periodo.

Author Info

Internazionale Biolife S.r.l.