Select Your Style

Choose your layout

Color scheme

Kemolife, coadiuvante delle terapie oncologiche

E’ possibile migliorare in modo concreto la qualità di vita dei pazienti oncologici? Gli studi scientifici dicono di sì. Per guarire è necessario sottoporsi a tutte le terapie mediche prescritte ma è altrettanto importante aiutare attivamente l’organismo a reagire efficacemente alle cure, rafforzandolo.

Partendo da questo assunto, la ricerca si sta concentrando, negli ultimi anni, sulle soluzioni proposte dalla medicina naturale, composte da molecole naturali derivanti da piante e funghi, vendute sotto forma di integratori alimentari, da assumere in parallelo ai farmaci tradizionali. E’ nata così una nuova disciplina, chiamata nutraceutica, che sfrutta le naturali proprietà medicinali degli alimenti.

In modo particolare, l’unione di sostanze provenienti da alimenti diversi, in grado di agire tra loro in modo sinergico, migliora le condizioni generali di salute dell’organismo. Un esempio è dato da Kemolife, un prodotto naturale creato per supportare il paziente oncologico alle prese con terapie lunghe e debilitanti.

Di quali ingredienti si compone Kemolife

Kemolife è un integratore alimentare che contiene sostanze naturali in grado di migliorare lo stato immunitario dell’organismo, supportando il paziente nella battaglia contro la neoplasia ma anche contro patologie secondarie come infezioni batteriche e virali che, spesso, si impossessano dell’organismo debilitato dalla malattia e dalle terapie.

Le componenti di Kemolife sono tre:

  • AHCC, un alfa-glucano che si estrae in modo naturale da alcune specie di funghi. Gli alfa-glucani sono molecole già molto conosciute in ambito medico per le loro conclamate capacità di stimolare la riproduzione e l’attività di alcune cellule immunitarie chiamate Natural Killer, responsabili dell’immunità aspecifica dell’organismo;
  • beta-glucani, molecole che stimolano anch’esse alcune popolazioni immunitarie, ma che presentano una struttura chiamica diversa dagli alfa-glucani. I beta-glucani agiscono sui macrofagi, cellule mononucleate tessutali che appartengono al sistema dei fagociti;
  • vitamina C: conosciuta principalmente come una sostanza essenziale per l’organismo, che viene assunta attraverso il cibo e che, a particolari dosaggi, più alti del normale, limita i danni causati dai radicali liberi, e ciò grazie alla sua azione antiossisante. Nei pazienti oncologici la vitamina C ha una duplice funzione benefica: da un lato contrasta l’alta produzione di radicali liberi, caratteristica delle malattie tumorali, e dall’alto è responsabile dell’attivazione dei macrofagi, la cui crescita e moltiplicazione è stimolata principalmente dai beta-glucani, con cui la vitamina C interagisce, contribuendo a potenziale l’effetto complessivo di Kemolife.

L’associazione di alfa-glucani e beta-glucani in un’unico prodotto consente lo sviluppo di un’azione sinergica, molto più potente di quella che si svilupperebbe dall’assunzione delle stesse sostanze in forma singola.

Benefici e meccanismo d’azione

Prendendo spunto da vari studi scientifici effettuati sulle singole sostante che compongono  il prodotto, si possono comprendere quali benefici deriveranno dall’integrazione di Kemolife nel paziente oncologico.

Gli effetti principali del prodotto sono:

  • effetto antiproliferativo della neoplasia. Il sistema immunitario non è in grado di contrastare da solo la crescita e la proliferazione di un tumore maligno, per questo motivo la chemioterapia è sempre necessaria per raggiungere la guarigione. Tuttavia, se in condizioni di efficienza, il sistema immunitario può aiutare ad impedire la crescita della massa tumorale, favorendo l’attività dei farmaci;
  • effetto antimetastatico. Un sistema immunitario correttamente stimolato consente di ridurre numericamente le metastasi (ripetizioni a distanza della stessa malattia) e anche le recidive (ripetizioni della malattia che si manifestano nello stesso punto e che si sviluppano, generalmente, dopo la rimozione chirurgica della massa).
  • effetto Un sistema immunitario attivo consente di limitare le infezioni, aumentando il benessere generale dell’organismo.
  • effetti secondari riguardanti soprattutto la qualità della vita del paziente. Gli alfa-glucani si sono dimostrati efficaci nella riduzione della perdita dei capelli, del vomito e della nausea, effetti collaterali della chemioterapia. Inoltre, hanno un effetto protettivo nei confronti del fegato, sovraccaricato dalla quantità di farmaci da metabolizzare.

Nel complesso, dunque, gli effetti benefici di Kemolife a supporto dei pazienti oncologici sono diversi e tutti molto importanti. Il prodotto è specifico per i soggetti affetti da una neoplasia ma in nessun caso può sostituirsi alla chemioterapia, poichè si tratta di un integratore alimentare, quindi di un prodotto che supporta e affianca le terapie mediche, e non di un farmaco in grado di guarire dal cancro.

 

Author Info

Internazionale Biolife S.r.l.