Select Your Style

Choose your layout

Color scheme

Integratori utili per prevenire le malattie oncologiche

L’essere umano è costantemente circondato da agenti cancerogeni. Tra quelli più conosciuti e più pericolosi abbiamo il fumo, derivante dalla combustione del tabacco, l’alcol etilico contenuto in bevande di consumo quotidiano e i raggi del sole che, in quanto composti da radiazioni ultraviolette, sono potenzialmente cancerogeni per le cellule, in particolare per quelle della pelle.

Quelli citati sono solo alcuni esempi che hanno lo scopo di far comprendere come sia difficile, se non impossibile, evitare di entrare in contatto quotidianamente con fattori cancerogeni. Tuttavia alcuni comportamenti aumentano nettamente il rischio di esposizione, rendendo più probabile lo sviluppo di una neoplasia. Pensiamo ad esempio alle persono che vivono in luoghi molto inquinati. Alcuni agenti cancerogeni, per fortuna, vengono tenuti sotto controllo dal nostro sistema immunitario che, nella maggior parte dei casi, riesce a distruggere le cellule neoplastiche, impedendo loro di proliferare formando una massa tumorale che, crescendo, danneggia l’organismo.

La comparsa di un tumore è quindi un evento raro, tuttavia quanto accade, ha conseguenze gravissime e per questo è necessario prevenirla riducendo al minimo la probabilità che una sostanza cancerogena entri a contatto con il DNA cellulare, andando a modificarlo e dando origine alla neoplasia.

Oltre ad uno stile di vita corretto, in commercio esistono numerosi integratori alimentari, grazie alla loro azione anticancro, aiutano a proteggere l’organismo.

 

Come funziona un alimento che previene le malattie oncologiche

Le molecole cancerogene sono caratterizzate da una forte reattività, e tendono a legarsi con diverse strutture dell’organismo. Se qualcuna di esse entra in contatto con il DNA della cellula può causare una mutazione che, in alcuni casi, porterà alla crescita incontrollata di quest’ultima, con conseguente formazione di una neoplasia.

Le sostanze anticancro sono anch’esse molecole fortemente reattive, in grado di legarsi alla maggior parte dei cancerogeni. Se il cancerogeno si lega alle molecole anticancro, non potrà legarsi al DNA, evitando in questo modo che si sviluppi la malattia.

Gli alimenti ad azione anticancerogena sono quelli ad attività antiossidante, che si comportano chimicamente da donatori di elettroni e che “neutralizzano” i cancerogeni, che hanno invece la tendenza ad accettare gli elettroni.

Perchè questi alimenti siano davvero efficaci, vanno assunti quotidianamente, aumentando le probabilità che possano entrare in contatto con i cancerogeni.

 

Quali integratori per prevenire il cancro

In commercio vi sono numerosi integratori alimentari contenenti i principi attivi di alcuni alimenti con proprietà anticancro. Di seguito i più importanti.

 

AHCC

L’AHCC è una molecola estratta dal fungo giapponese Shiitake, che ha una spiccata attività antiossidante, ma non solo. Oltre a legarsi alle sostanze cancerogene, ha la capacità di aumentare la funzione dei linfociti NK, le cellule del sistema immunitario che hanno la funzione di identificare e distruggere le cellule neoplastiche prima che possano svilupparsi.

L’AHCC ha quindi un doppio effetto nella prevenzione del cancro, agendo anche nel caso in cui il cancerogeno sia già entrato in contatto con la cellula.

 

Curcumina

La curcumina è uno degli antiossidanti più potenti  in natura e molto commercializzata sotto forma di integratore alimentare. La sua attività antiossidante deriva dalla sua capacità di legarsi a numerose molecole reattive, evitando che possano entrare all’interno dell’organismo. Ha azione in particolare sui cancerogeni di origine alimentare, ed agisce nell’apparato digerente, pertanto ne è consigliata l’assunzione dopo i pasti.

 

Vitamina C e vitamina E

Sono entrambe vitamine ad azione antiossidante: la vitamina C penetra nelle sostanze acquose e la vitamina E nel grasso. Si legano ai cancerogeni, e ciò permette di evitare che quest’ultimi si associno al DNA cellulare, facendolo mutare.

La vitamina C è molto attiva contro i nitriti presenti nei salumi, e ne è consigliata l’assunzione dopo la loro consumazione.

 

I carotenoidi

I carotenoidi, beta-carotene e licopene, sono sostanze altamente reattive, presenti in diversi vegetali che, se non assunti con la dieta, è opportuno integrare in altro modo. Sono particolarmente efficaci contro il cancro della prostata, benchè abbiano una capacità generalizzata di proteggere l’organismo dai cancerogeni.

In vendita si possono trovare numerosi integratori appartenenti al gruppo dei carotenoidi, come le zantofille, la luteina, l’astaxantina, che costituiscono integrazioni meno comuni ma non per questo meno utili per proteggerci dal cancro.

Author Info

Internazionale Biolife S.r.l.

WhatsApp chat