Select Your Style

Choose your layout

Color scheme

Integratore per la Tiroidite di Hashimoto

La tiroidite di Hashimoto è una patologia infiammatoria, tra le più frequenti, a carico della tiroide. Conosciuta anche come tiroidite cronica autoimmune, è una delle principali cause dei cosiddetti “problemi alla tiroide”. Si tratta di un ipotiroidismo primario in cui, a differenza di quanto avviene nell’ipotiroidismo secondario, è la tiroide stessa la causa del malfunzionamento.

 

La tiroidite di Hashimoto: cos’è e come viene curata

Questa malattia, scoperta per la prima volta dal medico Hashimoto da cui prende il nome, causa un malfunzionamento della tiroide.

La causa identificata da Hashimoto, agli inizi del ‘900, era una carenza di iodio, che spesso non veniva consumato dalle popolazioni che abitavano lontano dal mare. Oggi la forma “originale” di ipotiroidismo è praticamente scomparsa e ad essa si è sostituita la forma autoimmune.

Per cause ancora sconosciute, l’organismo del soggetto ipotiroideo inizia ad attaccare la tiroide, dando luogo ad una serie varibile di sintomi. In alcuni la sintomatologia può essere del tutto assente, e la scoperta della malattia avviene per caso. In questi casi può addirittura non essere prescritta alcuna terapia.

In altri soggetti, invece, l’ipotiroidismo porta ad una serie di sintomi, causati dalla minor quantità di ormoni prodotti, che non riescono più a svolgere in modo efficiente le loro funzioni. Tra i sintomi più comuni troviamo:

  • disturbi della voce causati dall’infiammazione e dall’ingrossamento della tiroide che preme sulla laringe;
  • accelerazione del battito cardiaco e conseguente aumento della pressione del sangue;
  • tremori e sudorazione continua e ingiustificata.

I sintomi sopracitati sono tipici della prima fase della malattia e, ben presto, lascieranno spazio ai sintomi cronici, che comprendono:

  • secchezza e perdita dei capelli;
  • rallentamento del battito cardiaco e intolleranza allo sforzo fisico;
  • mancanza di concentrazione e incapacità di affrontare le attività più complesse;
  • intolleranza al freddo.

A complicare il quadro intervengono degli anticorpi che accattano e distruggono la tiroide, impedendole di produrre gli ormoni, facendo venir meno tutte le funzionalità da essi controllate.

La medicina classica, ad oggi, tratta l’ipotiroidismo integrando sinteticamente l’ormone tiroideo, tenendo sotto controllo i sintomi ma non curando la causa primaria.

A supporto della terapia farmacologica, ci sono una serie di preparati naturali che possono essere integrati e che contribuiscono a migliorare la sintomatologia dell’ipotiroidismo.

 

AHCC nella tiroidite di Hashimoto

Uno degli integratori naturali più usato come supporto della terapia ormonale per la tiroide di Hashimoto è l’AHCC, una molecola estratta da un fungo, il Lentinula edodes. Si tratta di un modulatore naturale del sistema immunitario, e interviene riducendo il numero di anticorpi che attaccano la tiroide, permettendole di riprendere la normale produzione di ormoni.

AHCC non sostituisce la terapia medica, specie nei casi più gravi, ma permette di ridurre il quantitativo di ormone tiroideo da assumere.

Secondo gli studi scientifici più accreditati, l’assunzione di AHCC può portare alla riduzione del 25% o, addirittura in alcuni casi, del 40% degli anticorpi anti-tiroide circolanti, con conseguente miglioramento della sintomatologia.

I medici che hanno effettuato questi studi descrivono come “molto promettenti” i risultati ottenuti dalla somministrazione dell’integratore a supporto del funzionamento autonomo della tiroide, il quale viene necessariamente meno quando gli ormoni vengono introdotti nell’organismo dall’esterno.

Attenzione: la terapia con AHCC non porta alla guarigione, in quanto l’organismo continuerà a riconoscere la tiroide come un nemico e ad attaccarla, tuttavia l’integratore aiuterà nella riduzione dei sintomi, effetto che si traduce in un miglioramento della qualità della vita del paziente.

Tutto ciò in attesa di trovare una cura definitiva per questa malattia.

 

Bibliografia

AHCC for the treatment of Hashimoto thyroiditis – two cases, Norbert Szaluś, Agnieszka Krzemińska, ImmunoMedica Institute, Warsaw, Poland, 2016.

 

Author Info

Internazionale Biolife S.r.l.