Select Your Style

Choose your layout

Color scheme

Il Metilsulfonilmetano per prevenire la caduta dei capelli

Uno dei problemi più sentiti dagli over 30 è la caduta dei capelli. Si tratta di un processo legato all’età ma non solo, che difficilmente si riesce a contrastare, e che porta i soggetti interessati a ricorrere al trapianto, un rimedio piuttosto pesante per l’organismo.

La difficoltà di trovare un trattamento risolutivo dipende essenzialmente dalla mancata comprensione delle cause che portano al fenomeno della caduta. In realtà vi sono alcuni trattamenti efficaci, soprattutto per la prevenzione, più che per la ricrescita. Uno di questi è rappresentato dalla molecola Metilsulfonilmetano (MSM), di cui andremo a descrivere il meccanismo d’azione.

 

Perché si perdono i capelli

La perdita dei capelli è l’effetto di una serie di processi biochimici dell’organismo, che ha come conseguenza ultima la caduta e la mancata ricrescita dei peli sulla testa.

Esistono, per prima cosa, due tipi di cause: le cause fisiologiche, correlate all’età, e le cause patologiche, legate a specifiche malattie, non sempre gravi, come nel caso delle malattie della pelle, ma che possono essere difficili da individuare.

Tra le cause fisiologiche sono comprese l’età, lo stress, uno stile di vita non ottimale, ma anche le carenze nutritive. Se il capello non ha tutti i “mattoni” necessari perla sua formazione, che comprendono vitamine, minerali e acidi grassi essenziali, non avrà la possibilità di crescere e, quindi, una volta caduto il vecchio capello, quello nuovo non potrà andare a sostituirlo. Ciò significa che il follicolo pilifero, da cui nasce il pelo, diventerà atrofico e, in futuro, non ci sarà possibilità di crescita per altri capelli.

Questo processo può essere accelerato dalla presenza di patologie della pelle che fanno in modo che i capelli persi non vengano sostituiti abbastanza in fretta da poter compensare alla caduta, giungendo così, nel tempo, alla calvizie.

Lo stile di vita, in generale, influisce sulla perdita dei capelli. In presenza di carenze dovute ad una dieta alimentare non corretta, si può sopperire attraverso l’assunzione di integratori specifici.

Va notato comunque che è più semplice prevenire la caduta dei capelli, che non farli ricrescere.

 

Il MetilSulfonilMetano nella perdita dei capelli

La carenza di sostanze nutritive è una delle cause può frequenti della caduta dei capelli, e proprio su di essa bisogna agire per prevenire il fenomeno.

Il Metilsulfonilmetano è particolarmente utile da questo punto di vista perché contiene zolfo, un minerale che compone diversi amminoacidi, che costituiscono la struttura di base esterna del capello, la cheratina. La cheratina è la struttura che compone i capelli, ed è per questo che quando manca, il capello non riesce a ricrescere.

Questo composto si trova in natura, è contenuto in grande quantità in alcuni alimenti vegetali.

Il suo effetto positivo sulla crescita dei capelli è scientificamente provato, grazie ad uno studio del 1999, che ne ha valutato l’efficacia su due gruppi di persone, di cui solo uno aveva assunto il metilsulfonilmetano. Quest’ultimo mostrava una minor perdita di capelli rispetto all’altro gruppo. Ad uno studio più attento, però, non si trattava di una minor perdita di capelli, bensì di crescita più rapida, riconducibile all’assunzione della molecola. A lungo andare, questo processo rapido consente al follicolo di non chiudersi, impedendo la ricrescita del nuovo capello.

 

L’effetto di MSM sarà più marcato nei soggetti che perdono i capelli a causa della carenza di zolfo, un minerale a cui spesso si dà poca importanza, ma che risulta fondamentale nel ciclo di ricrescita del capello.

Fonti: Jacob, S.W. and Lawrence R.M., The Miracle of MSM (G.B. Putnam’s Sons) 1999

 

Author Info

Internazionale Biolife S.r.l.