Select Your Style

Choose your layout

Color scheme

D3K1 aumenta la capacità di assorbimento del calcio

Il calcio, uno dei minerali più importanti per il nostro organismo, permette la contrazione muscolare, quindi il movimento e il respiro, ed è fondamentale anche per la formazione delle ossa e per il corretto funzionamento di diversi organi. Il calcio viene integrato tramite l’alimentazione e, spesso, il quantitativo assimilato non è sufficiente per permettere all’organismo di svolgere al meglio le sue funzioni.

A differenza di altre carenze nutrizionali, quella di calcio non è immediatamente riscontrabile. Se il quantitativo di calcio inizia a scarseggiare, l’organismo lo attinge dalle ossa, che fungono da organo di riserva. Questo fa sì che il valore di calcio nelle analisi del sangue rimanga uguale, a discapito di un progressivo svuotamento delle ossa la cui demineralizzazione porta all’insorgenza di patologie come  l’osteoporosi, le fratture e i difetti di crescita nei bambini.

D3K1 è un integratore che aumenta la capacità dell’organismo di assorbire il calcio, dunque è particolarmente indicato nei casi in cui la carenza derivi non da uno scarso apporto di calcio tramite l’alimentazione ma da un suo mancato assorbimento.

Composizione e metodo di azione di D3K1

L’integratore contiene due vitamine molto importanti per il processo di assorbimento del calcio che sono:

  • vitamina D3, una molecola importante soprattutto per assimilare il calcio nell’intestino. Senza di essa il minerale non è in grado di oltrepassare la barriera intestinale, cioè di passare dall’intestino al sangue e finisce nelle feci. Poiché il nostro organismo non è in grado di produrre questa vitamina, se essa viene a mancare, il calcio non viene assorbito, causando una carenza;
  • vitamina K1, ha un’azione sul metabolismo del calcio a livello osseo. Il corpo non è in grado di produrla. Se presente, fa sì che il calcio che si trova nel sangue (preventivamente assorbito dall’intestino) entri nelle ossa, organo di riserva del minerale. Senza l’azione della vitamina K1, il calcio viene eliminato (soprattutto con le urine) e la carenza tende permanere nell’organismo. Nei bambini, in particolare, è frequente la mancanza della vitamina K1, mentre negli adulti è più frequente la carenza di vitamina D3.

Rispetto ad altri integratori simili, D3K1 non contiene entrambe le vitamine ed è specifico per il miglioramento dell’assorbimento del calcio. Le due vitamine permettono un passaggio lineare del calcio dall’alimento alle ossa, assicurando che il minerale assunto arrivi effettivamente all’organo di riserva. In questo modo, se vi è carenza anche di una sola delle due vitamine, si riuscirà a preservare un metabolismo adeguato.

In quali casi è indicato D3K1

D3K1 è utile in tutte le situazioni in cui il metabolismo del calcio sia compromesso o, comunque, ci sia il sospetto o la certezza di uno scarso assorbimento di questo minerale da parte dell’organismo.

In particolare, l’integratore è indicato nei seguenti casi:

  • problemi alle ossa, che spesso derivano da uno scarso assorbimento di calcio. Il più importante è sicuramente l’osteoporosi, ovvero la demineralizzazione delle ossa, che nei bambini determinano problemi di crescita;
  • problemi muscolari, riconducibili a carenza di calcio. Il calcio, infatti, è direttamente implicato nel funzionamento dei muscoli e la sua mancanza può causare problemi di vario genere. Nello specifico, l’integrazione aiuta il formicolio, i tremori muscolari che possono verificarsi in diverse parti del corpo, l’insensibilità alle mani e ai piedi, la difficoltà di praticare sport e di affrontare lavori pesanti e il dolore della contrazione di alcuni muscoli, specie nelle persone anziane;
  • menopausa, in cui diminuisce il quantitativo di estrogeni ovarici prodotti, e insorgono le crisi tipiche di questo delicato periodo femminile. Gli ertogeni, infatti, migliorano il metabolismo e la gestione dei sintomi della menopausa, per questo vengono somministrati attraverso una terapia farmacologica sostitutiva. Le vitamine contenute in D3K1, svolgono il lavoro che, prima della menopausa, veniva svolto dagli ormoni;
  • amenorrea, condizione in cui vi è la mancanza di ciclo mestruale. Anche in questo caso siamo in presenza di un cattivo metabolismo del calcio, causato dal calo ormonale, responsabile a sua volta della mancanza del ciclo. L’integratore non risolve il problema ma evita le conseguenze più gravi derivanti da una mala gestione del calcio da parte dell’organismo.

D3K1 integra le vitamine che favoriscono l’assorbimento e l’immagazzinamento del calcio, ma non agisce integrando il calcio in sè. L’assunzione dell’integratore ha quindi un senso solo se, contemporaneamente, il soggetto assume il calcio attraverso una corretta alimentazione.

 

Author Info

Internazionale Biolife S.r.l.